Guido Catalano, l’uomo col senso dell’umorismo. E della vita.

Guido Catalano, l’uomo col senso dell’umorismo. E della vita feb 17, 2015   di Riccardo Tronci   Catalano. Il cognome invita quasi a sondare se possano mai esistere corrispondenze tra un cognome e le prerogative di una persona. Pensiamo a Massimo Catalano e soprattutto a Guido Catalano. Il filosofo dell’ovvio e il poeta dell’ironico, del grottesco, del normale, del […]

Guido Catalano: poeta all’essenza di fico di Elena Borghi

Guido Catalano: poeta all’essenza di fico 15 gennaio 2015 Elena Borghi: Allora, niente, io vorrei chiacchierare con te come chiacchiererebbe ogni donna che nutre profondo interesse verso i sex symbol. Guido Catalano: Facciamolo. E.B.: Non facciamo quelle interviste dove si dice in che anno sei nato e che cosa hai fatto nella vita e come maturi la tua […]

Intervista a Guido Catalano, poeta dell’umorismo

di Silvia Cannarsa, Retro online ottobre 2013   L’intervista Guido Catalano, poeta dell’umorismo. L’autore nasce nel 1971 a Torino. Attualmente ha all’attivo sei raccolte di poesie, di cui l’ultima “Piuttosto che morire, m’ammazzo” (Miraggi Edizioni), sta avendo un discreto successo, insieme ai suoi reading in giro per l’Italia. Con più di cinquemila seguaci su Facebook […]

Ti amo ma posso spiegarti” di Guido Catalano – Flanerì

Come si destruttura lasciando che il senso arrivi, e che sia gradevole, e che sia arte, e che sia poesia, e che sia emozione? Lo si fa solo conoscendole bene, la poesia e la lingua; poi, sperimentando in direzione ossidata e contraria: dilatando i confini, creando alla bisogna. Parole, situazioni, segni, sensi, strutture. Il classico […]

Ti amo ma posso spiegarti – Sul romanzo

La poesia è roba poco, pochissimo commerciale. La poesia non si legge un granché, almeno in Italia. La poesia è spesso molto soggettiva, difficile da capire. Non è mica facile scrivere la recensione di un libro di poesie. Questo è quello che ho sempre pensato. Ma poi mi sono ritrovato a un reading di Guido […]

Nota introduttiva di Feaci edizioni

Nota introduttiva La prima cosa che viene in mente leggendo le poesie di Guido Catalano è che si tratta di liriche sorridenti. I versi sono spesso apertamente giocosi, ironici, divertenti. Eppure non sono propriamente comici: il loro tono è sostanzialmente lirico, affettuoso; la loro ironia, spesso anche autoironia, a volte è persino dolente, e la […]